Home / Eventi / Winery Dogs e Roma come unica data italiana

Winery Dogs e Roma come unica data italiana

Winery Dogs e Roma come unica data italiana - voglio tornà bambina Winery Dogs e Roma come unica data italiana Winery Dogs e Roma come unica data italiana winery dogs 300x200
Winery Dogs e Roma come unica data italiana – voglio tornà bambina

Winery Dogs e Roma come unica data italiana

Winery Dogs e Roma come unica data italiana – Voglio Tornà Bambina

 

Il 12 febbraio i WINERY DOGS saranno al CROSS ROADS a Roma!

Ad ottobre dell’anno scorso dagli studi di Los Angeles hanno fatto uscire il loro secondo disco Hot Streak, in rapida successione sono prontamente partiti in tour.

Dove hanno scelto di fare L’UNICA TAPPA ITALIANA DEL DOUBLE DOWN WORLD TOUR?
Al Cross Roads, locale sulla Braccianense, per niente sconosciuto nell’ambiente.

Hot Streak ha un album ricco, ed Oblivion, il singolo che li sta portando per il mondo, è una canzone dove si sente la grandezza di questi artisti e l’incredibile voce di Richie Kotzen. Curiosamente questa canzone fu scritta ai tempi del primo album ma secondo Kotzen stesso mancava ancora qualcosa, non era pronta per la pubblicazione.

Winery Dogs e Roma come unica data italiana - voglio tornà bambina Winery Dogs e Roma come unica data italiana Winery Dogs e Roma come unica data italiana david arest 300x200
Winery Dogs e Roma come unica data italiana – voglio tornà bambina

Diversamente da The Winery Dogs, un album di esordio dove tanta della musica prodotta metteva in risalto le capacità dei singoli componenti del gruppo – We Are One ne è un’esempio – questo secondo album è un lavoro da gruppo unito, dove le enormi capacità dei singoli si uniscono pe produrre un suono unico ed un’unica voce che li rende riconoscibilissimi. Si mischiano così quelle che sono le basi, producendo una musica che va oltre la somma dei tre artisti. Assoli spettacolari in Captain Love e in Empire mantengono la firma del gruppo che consiglio assolutamente di ascoltare.

Nel 2012, alla fine del loro ultimo progetto, Mike Portnoy (batterista dei Dream Theater e degli Avenged Sevenfold) e Billy Sheenan (cofondatore di Mr. Big e bassista con David Lee Roth, Joe Satriani e tanti altri) decisero subito di cominciare una nuova avventura musicale e portare in scena qualcosa che fosse difficile da inquadrare in un genere preciso.
Grazie al background di Sheenan decisero di proporre a Richie Kotzen (Mr. Big e Poison) di entrare a far parte della band per suonare insieme le prime tracce scritte di questa nuova idea. Nacquero cosl a New York i Winery Dogs che casualmente incisero e produssero il loro primo album omonimo in Giappone nel 2013.

La loro storia pregressa fa si che tutti i membri del gruppo abbiano portato nella musica tante influenze diverse, producendo così un sound di base legato al classic rock dei grandi come i Zeppelin o i Cream ma anche inserendo sonorità più recenti assimilabili a Soundgarden o Alice in Chains.

 

Mancare ad un concerto dei Winery Dogs è impensabile nel loro momento di maggior gloria. Per questo l’appuntamento è al Cross Roads di Roma, il 12 febbraio.

About VoglioTornàBambina

Check Also

aspettando godot Aspettando Godot Colangeli Briguglia 310x165

Aspettando Godot

Aspettando Godot di Samuel Beckett traduzione Carlo Fruttero Giorgio Colangeli e Paolo Briguglia sono un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.