Home / Articoli / Musica, sociale e recitazione per il Nuovo Teatro Orione

Musica, sociale e recitazione per il Nuovo Teatro Orione

Musica, sociale e recitazione per il Nuovo Teatro Orione

 

Giovani e sociale. Che cosa volete di più? Sono queste le due parole chiave che racchiudono quello che è la programmazione della stagione 2018-19 del Nuovo Teatro Orione. “Diversa interpretazione” recita il claim (oppure motto, se vogliamo mantenere un linguaggio italiano) coniato dai due direttori del teatro Carlo Oldani e Claudio Romano Politi che affermano “non potevamo fare del nostro teatro la casa dei grandi spettacoli, ma possiamo essere la scelta per chi vuole conoscere il mondo sotto diversi punti di vista“. “Abbiamo deciso di affidarci a diversi modi di comunicare – continuano i responsabili del progetto – abbiamo aperto le porte al nuovo, confidando nelle capacità di chi ha fatto dell’audacia un’arma per sconfiggere l’ovvio e tornare ad emozionare il grande pubblico. Vogliamo contaminare il palco con la diversità dell’Arte alla ricerca di un modo sempre più vero di arrivare al nostro spettatore.

Proprio con questo spirito sono stati confermati alcuni spettacoli che già nella passata edizione aveva registrato un grandissimo interesse, tornerà infatti “un natale da favola” con Beatrice Baldaccini, Alessandro Arcodia e Igor Petrotto e la musica dal vivo (21 dicembre ore 10.00 – 23 dicembre ore 21.00), e “disincantate le più stronze del reame” di Giuseppe Di Falco in scena il 15 marzo ore 21.00, blasonatissimo, divertente e ormai molto conosciuto – lo spettacolo ha registrato diversi sold out anche quest’estate in tounrèè, nonchè vincitore di Miglior Musical Edito al Musical Day 2017, Miglior Direzione Musicale, Miglior Regia/Coreografia, Miglior Spettacolo Broadway Awards 2017. Di Di Falco, della produzione I perFORMErs è la firma della novità Off Broadway di quest’anno: L’ascensore, un thriller/noir sentimentale con tre attori (2 maggio ore 21.00), dal claim “la tua vita può cambiare anche in 2metri quadrati“.

MUSICA – Il Nuovo Teatro Orione sarà teatro anche quest’anno della rassegna Molto Rumore per Nulla. Ovvero il concept pensato per la musicisti emergenti e non. L’idea, già vincente lo scorso anno, è quella di evolvere ancora di più il progetto trasformandolo in una vera e propria stagione musicale grazie alla direzione di Matteo Casili e dello sponsor Nastro Azzurro. La rassegna vedrà una cadenza di 5 appuntamenti mensili. La serata musicale sarà organizzata con un aperitivo nel foyer del teatro con un live iniziale e successivamente ci si sposterà nel teatro dove ci sarà il vero e proprio concerto.

SOCIALE – Vi avevo già anticipato in apertura del post, la parola sociale. Questo perché il Nuovo Teatro Orione già dallo scorso anno, si è dimostrato molto attento alle dinamiche sociali giovanili. Proprio per rimanere in tema, torna anche quest’anno la rassegna Corti Da Legare che coniuga il mondo del teatro con la psicologia associando i professionisti delle due discipline e generando un calendario di incontri con tematiche diverse:

  • 27 ottobre – il disturbo multiplo della personalità
  • 23 novembre – la dipendenza da internet
  • 19 gennaio – l’alcolismo
  • 21 febbraio – l’autismo
  • 22 marzo – il disturbo Borderline
  • 18 aprile – la dipendenza sessuale

in esclusiva per le scuole, ci saranno tre matinée nelle quali si parlerà di dipendenza da internet (23 novembre); gioco d’azzardo patologico (21 febbraio); bullismo (27 marzo). Il Nuovo Teatro Orione è impegnato anche insieme alla Fondazione Flavio Tortosa, ragazzo di 29 anni prematuramente scomparso, con la quale hanno riqualificato strutture sociali e luoghi di aggregazione giovanile come il campo da basket del Liceo Artistico Caravaggio e altre strutture in collaborazione anche con la Polisportiva Città Futura. Come lo scorso anno è stato per Trashdance, anche quest’anno ci sarà uno spettacolo autoprodotto per sostenere la ricerca e la diffusione delle tematiche di questa associazione.

COSTELLAZIONE CANCRO – È un progetto nato da esperienze di vita diffuse; è un progetto che vuole aiutare le famiglie e le persone affette dal cancro; vuole essere uno strumento per fare maggiore chiarezza sulle dinamiche della malattia, oltre all’essere supporto anche per chi lo sta affrontando. Il Nuovo Teatro Orione ha organizzato una scaletta di appuntamenti GRATUITI con specialisti del settore DR. Andrea Mancuso e Dtt.ssa Veronica Varchetta:

  • 31 gennaio
  • 13 febbraio
  • 13 marzo
  • 17 aprile

Anche quest’anno per il Nuovo Teatro Orione c’è molta scelta per abbracciare più generazioni possibili. La caratteristica anche positiva è che non ci sono abbonamenti da sottoscrivere, in modo tale da lasciare il pubblico più libero nella scelta variegata.

About VoglioTornàBambina

Check Also

I colori maturano la notte colori I colori maturano la notte I colori maturano la notte RID 310x165

I colori maturano la notte

I colori maturano la notte Confessioni di una diversa Alda Merini 4 aprile – Teatro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.