Home / Eventi / Dai Guns N’ Roses ai Lines N’ Noses

Dai Guns N’ Roses ai Lines N’ Noses

Dai Guns N’ Roses ai Lines N’ Noses

Dai Guns N’ Roses ai Lines N’ Noses – Voglio Tornà Bambina

E’ la seconda volta che li ascolto. Ed è andata ancora meglio della prima.

Sarà stato il posto molto più vicino al palco, sarà stata la set list azzeccata (secondo i miei gusti ovvio), sarà stata una maggiore consapevolezza di chi e cosa stavo ascoltando….ma a me i Lines N’ Noses sono piaciuti davvero tanto.

Dai Guns N' Roses ai Lines N' Noses - Voglio Tornà Bambina dai guns n' roses ai lines n' noses Dai Guns N’ Roses ai Lines N’ Noses 20160325 233045 300x169
Dai Guns N’ Roses ai Lines N’ Noses – Voglio Tornà Bambina

Per essere una cover band, non basta solo saper riprodurre fedelmente le canzoni di repertorio, più o meno famose. Devi essere bravo a coinvolgere. Devi saper trasmettere attraverso la musica. Devi riuscire a catturare l’attenzione del tuo pubblico presente in quel momento, il più delle volte composto da fedelissimi ma anche da nuovi arrivi come nel caso della sottoscritta.

I Lines N’ Noses sono stati esattamente così abili. La band formata nel 2003, ma solida nei suoi componenti attuali dal 2009, ha riproposto nel corso della serata una serie di successi del gruppo americano attualmente impegnato in un tour reunion. Iniziando con Mr. Brownstone e Civil War, e continuando con Welcome To The Jungle e Dont’ Cry. Un concerto di circa due ore nel quale si sono potute vedere a pieno regime le abilità musicali e canore di tutti e cinque i componenti della cover romana. Fino a toccare l’apice del coinvolgimento con November Rain, Knocking On Heavens Door e l’immancabile Paradice City, “Quest’ultima è la canzone preferita di tutto il gruppo – svela il chitarrista Valerio Bulzoni – Non c’è stata una sola volta in cui non l’abbiamo suonata.

Dai Guns N' Roses ai Lines N' Noses - Voglio Tornà Bambina dai guns n' roses ai lines n' noses Dai Guns N’ Roses ai Lines N’ Noses lines 300x180
Dai Guns N’ Roses ai Lines N’ Noses – Voglio Tornà Bambina

Ospiti fissi al Kill Joy Reloaded, i Lines N’ Noses hanno mostrato un affiatamento corale che stupisce e cattura, del resto parliamo di professionisti della musica. “Ormai non proviamo più da anniI pezzi che servono li ripassiamo a casa, oppure durante il soundcheck. Al momento riproduciamo un repertorio che ci soddisfa abbastanza, anche se penso che brani come November Rain e You Could Be Mine potrebbero venire meglio. – continua a raccontare Bulzoni, che ha vissuto tutte le trasformazioni del gruppo fin dagli esordi, nel 2003 –Quando conobbi Giuseppe Di Cicco, il chitarrista ritmico, insieme al primo cantante, portai il batterista e mettemmo su il gruppo. Inizialmente facevamo molte serate nel lazio e nel nord Italia, poi il cantante dell’epoca entrò in crisi e lasciò. Fino al 2009 lasciammo perdere, poi chiamammo Andrea (Casali, ndr) al posto del vecchio bassista ed aggiungemmo Emanuele (Casali, ndr) alle tastiere. Il cantante storico venne sostituito con Frank Corigliano, prima temporaneamente e poi definitivamente. Nel frattempo Andrea aveva preso coscienza delle sue abilità da cantante e così decidemmo di tenere lui come cantante bassista, visto che Frank era spesso fuori.”  

 

I Lines N’ Noses, che prendono spunto dal soprannome che i Guns N’ Roses hanno dato ai loro fan ad inizio carriera, vi danno appuntamento il 21 e 22 aprile al Geronimo’s.

Set List

It’s So Easy

Mr. Brownstone

Live And Let Die

Civil War

Welcome To The Jungle

Don’t Cry

Nightrain

Il Padrino

Sweet Child O’ Mine

Yesterdays

So Fine

My Michelle

I Used To Love Her

November Rain 

Knocking On Heavens Door

Paradise City

About VoglioTornàBambina

Check Also

Non mi hai più detto ti amo Non mi hai più detto ti amo Non mi hai pi detto ti amo con Giampiero Ingrassia e Lorella Cuccarini 310x165

Non mi hai più detto ti amo

Non mi hai più detto ti amo Dal 20 novembre al 16 dicembre – Teatro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.