Home / Articoli / Francesca Reggiani e D.O.C. – la recensione

Francesca Reggiani e D.O.C. – la recensione

Francesca Reggiani e D.O.C.

La recensione

Francesca Reggiani e D.O.C. francesca reggiani Francesca Reggiani e D.O.C. – la recensione WhatsApp Image 2019 01 11 at 18
Francesca Reggiani e D.O.C.

Francesca Reggiani è la vera regina di questo inizio 2019 con il suo nuovo spettacolo D.O.C. Donne di Origine Controllata.

Uno show scritto a sei mani, cucito addosso ad un’artista con la A maiuscola che da sola tiene un palcoscenico e una platea, gremita al limite del possibile, per un’ora e mezza abbondante al teatro Sala Umberto. Monologhi preparati talmente bene, tenuti con un fiato spaventoso, che spesso non c’è possibilità nemmeno di far partire l’applauso.
In questo modo Francesca Reggiani e i suoi autori, Valter LupoGianluca Giuliarelli presenti dietro le quinte insieme a lei per tutto lo spettacolo, danno vita ad uno show satirico/comico che abbraccia moltissimi argomenti diversi, dal più serioso al più banale, toccando tutte le sfaccettature di un’attualità ormai immersa fino al collo nel CAMBIAMENTO.

Insomma la società oggi muta. In una situazione dove non c’è più via di scampo, non rimane che abbracciare questa condizione e accettarne le sfaccettature. Eh già, ma come? Ecco, arriva qui la fotografia perfetta di Francesca Reggiani di una realtà triste dove “uno vale uno” ed è tutto un apparire. Si parte dal reparto più facile per satira e comicità: la politica e l’attualità. Immigrati, elezioni politiche, partiti e programmi elettorali sono i primi obiettivi della comica sessantenne diplomata alla scuola di Proietti. Ma ce n’è per tutti: il rapporto con i cinesi e il loro modo di essere così diverso dal nostro; la moda del discount e del low cost; il boom dei programmi televisivi di cucina e di quelli delittuosi, che portano chef e assassini ad essere vere e proprie star; il progresso che avanza e la tecnologia che impera con Zuckerberg in primo piano – battuta molto fine che però non è colta dalla maggior parte della platea. E poi ancora il rapporto dell’umanità romana con la spazzatura o con il traffico, i disagi delle donne al governo locale ed anche di una fauna sotto mutazione genetica, con cinghiali dentro la città e corvi che a momenti mangiano anche i gatti.

Fino ad arrivare al super gettonato argomento tabù: il sesso! Il cambiamento dell’approccio al sesso, oggi infatti sono sempre più ricercate situazioni misteriose e disparate, porta come conseguenza l’evolversi del rapporto di coppia, più frettoloso e lontano dal “tradizionale”. Nella società odierna l’uomo è considerato sexy a qualsiasi età, mentre la donna deve fare i salti mortali per stare al passo con i desideri del predatore. Della serie che i tempi cambiano, ma le condizioni restano sempre le stesse. Con la questione esodati/disoccupati forse anche peggio. Quindi di che parità si parla?

A far compagnia a Francesca Reggiani, le sue celebri imitazioni: Giorgia Meloni, Gabanelli e Sciarelli, fino al “bis” con l’imitazione della donna russa che fa vedere come si accalappia l’uomo italiano.

Energia, conoscenza profonda e padronanza di argomenti e tematiche, carisma, tecnica, simpatia, che altro si vuol dire di Francesca Reggiani? Una grandissima professionista troppo sottovalutata.

About VoglioTornàBambina

Check Also

Nerium Park nerium park Nerium Park NERIUM PARK Chiara Baffi Alessandro Palladino ph Vincenzo Antonucci 04 310x165

Nerium Park

Nerium Park Dal 21 al 24 marzo – Spazio Diamante   Dopo il successo de …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.